Crisi di Twitter? Gli annunci sui social media sono stati superati da Instagram


Per la prima volta, le aziende pubblicitarie utilizzano Instagram più spesso di Twitter quando si tratta di social media advertising, secondo un sondaggio pubblicato giovedì da Strata di Comcast.


Twitter ha annunciato questa settimana che la sua testa di prodotto sta partendo. eMarketer ha detto all'inizio di questo mese che Snapchat era sul punto di sorpassare Twitter in termini di utenti attivi negli Stati Uniti. Questo suggerisce che Twitter sta affrontando un colpo per i rivali in rapida crescita.


La crescita degli utenti di Twitter è in stallo di recente, la gestione è stata volatile e i prezzi delle azioni sono stati lenti. Tuttavia, l'attività pubblicitaria, guidata dal Chief Operating Officer Adam Bain, rimane un punto luminoso. Bain è entrato a far parte di Twitter nel 2010. In circa tre anni, Bain ha aiutato il fatturato di Twitter a crescere da zero a più di 1 miliardo di dollari.


Tuttavia, l'attività pubblicitaria di Twitter ha mostrato alcuni problemi nei risultati del primo trimestre. L'attività pubblicitaria di Twitter ha sottoperformato le aspettative a causa della spesa più debole del previsto da parte dei grandi inserzionisti, mentre le sue prospettive di entrate erano deboli. Le azioni di Twitter sono scese del 15 per cento da quando i risultati del primo trimestre sono stati rilasciati ad aprile, chiudendo mercoledì a 14,60 dollari, ben al di sotto del prezzo dell'IPO di 26 dollari nel novembre 2013.


Strata ha intervistato 83 società pubblicitarie e la domanda era quale piattaforma social i loro clienti preferivano commercializzare i social media. Il 63% degli inserzionisti ha dichiarato di poter utilizzare Instagram, rispetto al 56% di Twitter. Facebook è ancora all'avanguardia, con il 96 per cento degli inserzionisti che dice di poter utilizzare la piattaforma.


Twitter non è d'accordo con i risultati. L'azienda ha osservato che il sondaggio 2015 sulla notorietà degli inserzionisti ha mostrato che il 37 per cento degli inserzionisti era interessato ad acquistare annunci Twitter, rispetto al 28 per cento su Instagram. Lo stesso sondaggio ha anche mostrato che il 46 per cento degli inserzionisti prevede di acquistare annunci su Twitter, rispetto al 41 per cento su Instagram.


Un portavoce di Twitter ha dichiarato: "I dati di questo sondaggio sono completamente falsi. Abbiamo uno stretto rapporto con i clienti delle agenzie pubblicitarie. Quello che sentiamo è ancora che Twitter offre la piattaforma più potente e innovativa. "


Ma l'indagine mostra l'ascesa di Instagram. Instagram ha sfruttato la tecnologia pubblicitaria di Facebook per introdurre nuove funzionalità più utili. Il numero totale di inserzionisti di Instagram supera i 200.000, rispetto ai 130.000 su Twitter.


"Stiamo vedendo la maggior parte dei nostri clienti spostare alcuni dei loro budget da Twitter a Instagram", ha dichiarato Chris Gilbert, senior social strategist di Kettle, un'agenzia di marketing digitale. Gli esperti di marketing spesso si concentrano su dove si trova il loro pubblico. "


Alcune agenzie pubblicitarie dicono che i clienti stanno spostando i loro budget di marketing su Instagram perché il servizio ha più utenti. Instagram ha più di 400 milioni di utenti, rispetto ai 310 milioni di Twitter. Inoltre, con la tecnologia pubblicitaria di Facebook, gli inserzionisti possono rivolgersi meglio a segmenti di pubblico specifici.


Instagram ha rifiutato di commentare i risultati.