Di fronte alle inserzioni politiche: Twitter dice No, Facebook dice Sì

Jack Dorsey, amministratore delegato di Twitter, ha dichiarato il 30 ottobre che Twitter stava vietando la pubblicità politica sulla sua piattaforma di social networking.

"Crediamo che la diffusione dell'informazione politica debba essere combattuta da soli, non spesa per spendere denaro", ha detto Dorsey in una serie di tweet. Ha detto che i messaggi dei politici dovrebbero essere diffusi su Twitter dagli utenti personali che seguono i loro account o inoltrano i loro messaggi, piuttosto che pagare per le loro campagne per consentire agli utenti di Twitter di vedere i loro messaggi.

Le azioni di Twitter sono diminuite dell'1% nelle negoziazioni after-hours il 30 ottobre. In una conferenza sugli utili con gli investitori la scorsa settimana (21 ottobre - 25 ottobre), Ned Segal, Chief Financial Officer di Twitter, ha detto che le entrate derivanti dalla pubblicità politica intorno alle elezioni di midterm 2018 negli Stati Uniti sono state "meno di 3 milioni di dollari".

Nel settembre 2019, Siegel ha minimizzato l'importanza complessiva delle entrate pubblicitarie politiche di Twitter. "Come probabilmente saprete, la pubblicità politica non è un grosso problema per noi", ha detto ai partecipanti a una conferenza sugli investimenti al Citigroup. "Quindi, quando pensiamo a queste cose, pensiamo meno alle entrate legate alla pubblicità politica, e più a un'opportunità per raggiungere i nostri obiettivi, perché Twitter è un ottimo posto per vedere cosa succede quando succede qualcosa in tempo reale, come un'elezione." "

L'atteggiamento di Dorsey del 30 ottobre sembrava essere un rimprovero a Facebook. Ha annunciato la nuova politica su Twitter proprio come Facebook stava annunciando i suoi guadagni. Il Congresso e altri critici hanno messo in discussione le politiche di Facebook, come ad esempio permettere agli annunci politici sulla sua rete di essere in realtà sbagliati.

"Mentre la pubblicità su Internet è potente ed efficace per gli inserzionisti commerciali, rappresenta un rischio significativo per la politica e può essere utilizzata per influenzare i voti e quindi la vita di milioni di persone", ha scritto Dorsey su Twitter.

La scorsa settimana, mark suckerberg, co-fondatore e presidente e amministratore delegato di Facebook, ha dichiarato in un discorso e testimonianza del Congresso che, mentre l'azienda stava lavorando per eliminare contenuti falsi o fuorvianti sul suo web, non impedirebbe ai politici di pubblicare informazioni sulla piattaforma.

Fu questo ragionamento che portò al Rep. Chiedete, può deliberatamente mettere informazioni fuorvianti su Facebook per schiacciare il suo avversario. Si è verificato un problema sconosciuto.

Questo articolo è stato aggiornato per aggiungere commenti precedenti da parte dei dirigenti di Twitter sugli annunci politici.

Traduzioni... Piccolo Colore

Copyright:

Gli articoli originali di Barronschina non possono essere riprodotti senza permesso. "Twitter vieterà Political Ads, CEO Jack Dorsey Say" è disponibile dal 30 ottobre 2019.

(Questo articolo è solo a scopo informativo e la consulenza d'investimento non rappresenta la tendenza di Barron; il mercato è rischioso e gli investimenti con parsimonia. )