Le entrate pubblicitarie sono diminuite per tre quarti di fila, cosa resta di Twitter?

Guida a questo problema:

Dall'anno scorso, Twitter, che ha subito una serie di sottoperformance, il crollo dei prezzi delle azioni, partenze esecutive e licenziamenti drammatici, ha ora lanciato un programma di auto-aiuto, un servizio di abbonamento a 99 dollari al mese.

Il programma è progettato per promuovere i loro tweet agli inserzionisti, in particolare alle piccole imprese o ad alcuni singoli utenti, e per apparire automaticamente su alcune timeline non-fan, oltre a apparire più frequentemente sulla barra di ricerca e sugli slot degli abbonati. Venerdì scorso, alcuni account hanno ricevuto un invito al servizio di prova gratuito di 30 giorni da Twitter.

A differenza dei precedenti Promotiontweet, il nuovo servizio pubblicitario non sarà così specifico come un singolo prodotto push o contenuto scelto dall'utente, ma invece un cervello-imballato e promosso automaticamente da Twitter - cercando come un servizio pigro. Tuttavia, gli utenti possono scegliere di scegliere di scegliere di scegliere come target aree geografiche specifiche, ad esempio la metropolitana di New York, o argomenti di interesse, ad esempio tecnologia e computer.

La dichiarazione ufficiale di Twitter è che il nuovo servizio di abbonamento è rivolto alle piccole e medie imprese, e non possono avere una grande base di fan rispetto ai grandi marchi, quindi l'utilizzo del nuovo servizio può aiutarli a costruire la propria piattaforma pubblicitaria il più rapidamente possibile per diffondere contenuti a più persone.

Questo è visto come un modo Twitter spera di rilanciare la sua attività pubblicitaria dopo tre trimestri consecutivi di calo delle entrate pubblicitarie. Anche se viene utilizzato dal nuovo presidente degli Stati Uniti, il presidente Donald Trump, come un "megafono" politico, il declino della piattaforma negli ambienti sociali dei giovani è difficile da intasare.

Gli ultimi risultati del secondo trimestre dell'azienda hanno mostrato un fatturato pubblicitario di 489 milioni di dollari, in calo dell'8% rispetto all'anno precedente, mentre le entrate pubblicitarie di Google e Facebook sono cresciute rispettivamente del 20% e del 45%. Il fatturato della pubblicità è diminuito ancora di più nel primo trimestre di quest'anno, dell'11%. Nel quarto trimestre del 2016, le entrate pubblicitarie sono diminuite leggermente dello 0,5% rispetto allo stesso periodo di un anno prima, mentre le entrate pubblicitarie negli Stati Uniti, il mercato principale, sono diminuite del 7%, principalmente a causa di una significativa diminuzione dei download di app per dispositivi mobili e dei clic sulle pagine che hanno influenzato direttamente le entrate pubblicitarie. Nel mese di marzo, CEO Jack Dorsey ha anche detto che una marea di commenti offensivi su Twitter aveva anche spaventato gli inserzionisti e potenziali utenti.

Il lancio del nuovo servizio ha anche scatenato alcune polemiche, con la preoccupazione che i principali abbonati saranno le reti di social media, e che i loro spinte pubblicitarie inonderanno Twitter, solo per causare risentimento tra gli utenti. Naturalmente, la pretesa di Twitter di essere strettamente regolamentata può anche significare un cambiamento inutile che non ispira il coinvolgimento degli utenti.